Acconti dividendi 2014

Un ristretto gruppo di società quotate alla Borsa di Milano, quelle certe di distribuire una cedola agli azionisti in relazione all’esercizio 2013 sulla base dell’andamento positivo del business e di risultati semestrali in linea con i target prefissati, distribuirà ai suoi azionisti un acconto sul dividendo che sarà poi saldato nel corso della prima parte del 2014.

In tal caso lo stacco e il pagamento della cedola vengono fissati durante l’ultima parte del 2013, tra settembre e dicembre. La data di stacco dell’acconto, come di consueto, precede di tre giorni quella di messa in pagamento e determina il diritto ad intascare l’anticipo sul dividendo, a prescidere dal possesso o meno dell’azione nel giorno previsto per lo stacco.

Di seguito, in ordine alfabetico, l’elenco delle società quotate sul mercato di Borsa Italiana che hanno deciso di distribuire un acconto sul dividendo 2014.

- ATLANTIA (acconto di 0,355 euro per azione. La data di stacco è il 23 dicembre 2013, mentre quella di messa in pagamento è il 2 gennaio 2014).

- ENI (acconto di 0,55 euro per azione. La data di stacco è il 23 settembre 2013, mentre quella di messa in pagamento è il 26 settembre 2013).

- RECORDATI (acconto di 0,22 euro per azione. La data di stacco è il 18 novembre 2013, mentre quella di messa in pagamento è il 21 novembre 2013).

- SIAS (acconto di 0,06 euro per azione. La data di stacco è il 4 novembre 2013, mentre quella di messa in pagamento è il 7 novembre 2013).

- SNAM (acconto di 0,1 euro per azione. La data di stacco è il 21 ottobre 2013, mentre quella di messa in pagamento è il 24 ottobre 2013).

- TENARIS (acconto di 0,13 dollari per azione. La data di stacco è il 18 novembre 2013, mentre quella di messa in pagamento è il 21 novembre 2013).

- TERNA (acconto di importo da definire. La data di stacco è il 18 novembre 2013, mentre quella di messa in pagamento è il 21 novembre 2013).